Pages Menu
TwitterFacebook
Categorie

Postato by on 26 Mag, 2018 in Qui Castellammare | 0 Commenti

Andrea Di Martino: “Dalla parte delle vittime, vicino ai giovani: scandaloso chi minimizza questa vicenda”

Andrea Di Martino: “Dalla parte delle vittime, vicino ai giovani: scandaloso chi minimizza questa vicenda”

Andrea Di Martino: “Dalla parte delle vittime, vicino ai giovani: scandaloso chi minimizza questa vicenda”

Una ragazzina che esce con le amiche e accetta l’invito sbagliato finendo vittima della violenza sessuale di un branco di giovanissimi è una vicenda che lascia sgomenti. Ma la reazione peggiore che si possa avere è cercare di negare. Mi lasciano sbalordito le dichiarazioni del candidato a sindaco di centrodestra Gaetano Cimmino. La mia vicinanza alla vittima e alla sua famiglia è totale, mettere in dubbio i risultati di un’inchiesta e parlare di immagine di Castellammare in un caso come questo significa isolare chi in questo momento non può vivere anche l’isolamento. Io al contrario ringrazio i genitori per avere trovato la forza di denunciare e gli inquirenti per avere individuato i responsabili. Invito i miei avversari a conoscere Castellammare prima di intervenire in tematiche che ignorano. Noi abbiamo già un Centro antiviolenza istituito anni fa e riaperto dalla amministrazione Pannullo. È evidente che non basta. Mi impegno a istituire d’accordo con le scuole e con l’Asl sportelli contro le violenze sulle donne e il disagio giovanile. Team di esperti nel pronto soccorso del San Leonardo e negli istituti scolastici per intercettare i campanelli d’allarme che spesso insegnanti e genitori si trovano da soli ad ascoltare. Un tavolo con i dirigenti scolastici è una urgenza, se non fermiamo disagio e violenza dei giovanissimi tutte le altre proposte sono senza futuro.

Twitter
Facebook
Google+
http://www.larticolonline.it/andrea-martino-dalla-parte-delle-vittime-vicino-ai-giovani-scandaloso-minimizza-questa-vicenda/

Inserisci un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *