Pages Menu
TwitterFacebook
Categorie

Postato by on 4 Ott, 2017 in Prima Pagina | 0 Commenti

“C’è un’oasi nel deserto dell’indifferenza verso gli amici animali”

“C’è un’oasi nel deserto dell’indifferenza verso gli amici animali”

“C’è un’oasi nel deserto dell’indifferenza verso gli amici animali”

L’A.D.D.A. accoglie con grande entusiasmo la nascita di «Happy Dog», il parco, realizzato in via De Gregorio a Ottaviano, dedicato alla felicità dei cani e dei loro amici umani.
Duemila metri quadrati pensati a misura di cane, con giochi, attrezzature per agility, sentieri per sgambettamento, una piccola piscina, spazi dedicati al benessere.
L’inaugurazione è avvenuta il 14 settembre. Il parco tematico sarà aperto tutti i giorni da martedì a domenica compresa, dalle 8 alle 17; accoglierà i cani e i loro accompagnatori e si avrà la possibilità di affidare i quattrozampe ai volontari, almeno quindici, che hanno cura della location e degli ospiti.
L’idea, per la quale l’A.D.D.A. esprime i suoi complimenti, è dell’associazione no profit «Dida – Difensori diritti degli animali», contro il maltrattamento e la violenza, costituita nel 2013 e presieduta dall’avvocato penalista Consiglia Fabbrocini.
Come bene ha messo in risalto l’articolo pubblicato su “Il Mattino” del 16 settembre 2017, si tratta di “una sorta di piccola Gardaland dove i cani potranno scorazzare in libertà e divertirsi con giochi dedicati, con abbeveratoi e cestini per le deiezioni”.
Consiglia Fabbrocini, presidente di D.I.D.A.-stop cruelty on animals e molto vicina all’A.D.D.A., è da tempo attivamente impegnata per la tutela e la valorizzazione dell’ambiente e per la tutela e la protezione degli animali quali esseri senzienti; con questa iniziativa, si è fatta promotrice della realizzazione di un’idea che dovrebbe al più presto avere la più ampia diffusione, con l’attivazione a cura dei Comuni di strutture simili, essenziali in una società civile che intenda promuovere la tutela dei diritti di tutti gli esseri viventi.
Infatti, realtà simili hanno ancora pochi uguali in Italia e soprattutto qui al Sud.
Noi ci auguriamo che siano in tanti a seguire l’esempio di Consiglia Fabbrocini, di D.I.D.A. e del Comune di Ottaviano

Twitter
Facebook
Google+
http://www.larticolonline.it/ce-unoasi-nel-deserto-dellindifferenza-verso-gli-amici-animali/

Inserisci un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *