Pages Menu
TwitterFacebook
Categorie

Postato by on 27 Set, 2016 in Quarta pagina | 0 Commenti

Cimmino “lavoro tema sensibile”

Cimmino “lavoro tema sensibile”

Lavoro tema sensibile. Su assunzioni non ripetere gli errori del passato”

“Ci saremmo aspettati un confronto. Non trascurare il tema della razionalizzazione delle sedi comunali: il risparmio di fondi consentirebbe altre assunzioni”

“Il tema del lavoro è particolarmente sensibile in città. Ci saremmo aspettati che prima di predisporre le assunzioni, questa amministrazione comunale convocasse una riunione per esporre dati certi. Parlo di numeri riguardanti i dipendenti che sono già andati e che andranno in pensione da qui a un anno”. Così Gaetano Cimmino, leader dell’opposizione di centrodestra in consiglio comunale a Castellammare di Stabia.
“È necessario avere un quadro completo delle posizioni necessarie tenendo in considerazione anche la pianta organica del Comune. Parliamo di un vero e proprio piano assunzioni per evitare di ripetere gli errori del passato con conseguenti enormi disagi per i cittadini. Da non trascurare il tema della razionalizzazione delle sedi comunali. Non è possibile che per una pratica gli stabiesi debbano rivolgersi a tre diversi uffici ubicati in zone diverse di Castellammare. Tra di essi c’è anche Palazzo Di Nola, il cui fitto costa al Comune circa 300mila euro l’anno. Accorpando i settori e attivando uno sportello unico per l’edilizia, ad esempio, si risparmierebbero fondi con i quali procedere ad altre assunzioni. Siamo coscienti che si tratta di un tema particolarmente sensibile in una realtà che vanta una percentuale molto alta di disoccupazione, e ci saremmo aspettati una sensibilità maggiore anche da parte dell’amministrazione comunale”.

Twitter
Facebook
Google+
http://www.larticolonline.it/cimmino-lavoro-tema-sensibile/

Inserisci un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *