Pages Menu
TwitterFacebook
Categorie

Postato by on 21 Mag, 2018 in Prima Pagina, Qui Castellammare | 0 Commenti

Il comparto termale non può essere cancellato

Il comparto termale non può essere cancellato

Da Palazzo Montecitorio a Palazzo Farnese per discutere della questione Terme. Mattinata stabiese per il deputato Lello Vitiello che oggi ha incontrato il commissario prefettizio che guida la città dopo lo scioglimento anticipato del Consiglio Comunale.  ”Ho incontrato questa mattina, nella sede del Comune di Castellammare, il Commissario prefettizio Gaetano Cupello che ringrazio della disponibilità. Al dottor Cupello  – scrive Lello Vitiello in una nota diffusa alla stampa – ho rappresentato, come fatto anche in altre sedi, la preoccupazione della città e degli ambienti produttivi per la salvaguardia del patrimonio termale in relazione alle recenti vicende legate alla questione Sint.
Ho ricevuto rassicurazioni dal Commissario Prefettizio sul fatto che non vi è alcuna volontà di alienare il patrimonio termale che rappresenta una delle basi da cui ripartire per il futuro produttivo di Castellammare. Sono certo che le parti in causa troveranno, in questi giorni, una soluzione condivisa per far sì che sia programmato il rilancio del comparto che non può assolutamente essere cancellato”.

Twitter
Facebook
Google+
http://www.larticolonline.it/comparto-termale-non-puo-cancellato/

Inserisci un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *