Pages Menu
TwitterFacebook
Categorie

Postato by on 3 Giu, 2018 in Qui Castellammare | 0 Commenti

La sfida da raccogliere è quella di adoperarsi e andare oltre il modello sociale prevalente.

La sfida da raccogliere è quella di adoperarsi e andare oltre il modello sociale prevalente.

Crisi sociale, lavoro , e bene comune le parole al centro dell’appello ai cittadini e ai futuri amministratori lanciato dalla presidenza diocesana di Azione Cattolica . Ad una settimana esatta dal voto la comunità religiosa si fa sentire e all’appello lanciato risponde per primo un giovanissimo candidato di Liberi e Uguali, Claudio Di Michele. Prende carta e panna il giovane studente universitario e con piglio deciso risponde all’appello lanciato qualche giorno fa . ”Ho letto con attenzione e interesse il vostro appello alla città di Castellammare  in vista delle elezioni comunali. Un documento – ricorda Claudio – che ricalca quanto già asserito da don Antonino D’Esposito in un precedente appello alla città. Innanzitutto mi presento: sono Claudio Di Michele, studente universitario, mi candido nella lista di LeU a queste prossime elezioni e sostengo il candidato sindaco Tonino Scala. Vorrei portare il mio contributo alle questioni che voi ponete. Concordo sulla necessità di partecipazione al voto, per non cedere alla tentazione di rimanere alla finestra a guardare e abbandonarsi allo scetticismo e alla disaffezione. Mi candido perché considero importante mettersi in gioco per la cosa pubblica e ho l’intenzione di dare il mio contributo, a prescindere dal risultato elettorale, per ridare servizi ai cittadini, mettere un freno alla crisi sociale e dare qualche piccola risposta alla fame di lavoro, una piaga della nostra città. In un clima dove prevalga il senso della legalità e della trasparenza”. La politica del fare contro quella dei selfie e delle parole ripetute a memoria. Ha le idee chiare il giovane Claudio che il prossimo 10 giugno in tandem con Enza Libero , proverà a vincere la sfida e riportare la politica tra le mura di Palazzo Farnese  ”Mi permetto di citare Papa Francesco: “la sfida da raccogliere è quella di adoperarsi – conclude –  con coraggio per andare oltre il modello sociale prevalente”.

Twitter
Facebook
Google+
http://www.larticolonline.it/di-michele-la-sfida-da-raccogliere-e-adoperarsi/

Inserisci un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *