Pages Menu
TwitterFacebook
Categorie

Postato by on 4 Set, 2016 in Bar dello Sport, Prima Pagina | 0 Commenti

Ecco lo Stabia. Poker al Melfi

Ecco lo Stabia. Poker al Melfi

Ecco lo Stabia. Poker al Melfi.

Di Jacopo Petruccione

Gli uomini di Fontana, all’esordio casalingo, vincono e convincono, dominando in lungo e largo il match.
Le vespe si presentano con la stessa difesa di Catania e con Esposito a rimpiazzare Salvi squalificato nella mediana, affiancato da Zilbert e Izzillo, entrambi oggi strepitosi.
Attacco con Marotta e Kanoute a supporto di Del Sante.
Partono subito bene i gialloble, facendo capire sin dall’inizio il desiderio di far propria la posta in palio.
Per ben due volte Del Sante va vicino al gol, al 7′ con un colpo di testa ed al 16′.
Passa poco ed è un momento decisivo della partita.
Liotti, grazie ad una sua incursione, si presenta al limite dell’area a tu per tu con Gragnaniello che lo stende: rosso e Melfi in 10 dal 24′.
Il mister lucano inserisce quindi Sciretta, sacrificando Defendi.
Passano 10′ minuti e le vespe vanno in vantaggio, meritatamente.
Izzillo si accentra al limite dell’area di rigore e incrocia un tiro imprendibile, facendo scatenare l’urlo del Menti.
Ora le vespe spingono e giocano ancora più in scioltezza.
Subito il raddoppio con Marotta che confeziona un assist al bacio ancora per Izzillo che sigla la sua doppietta personale.
Finite le emozioni del primo tempo?
Assolutamente no.
I ragazzi di Fontana non si fermano e se non fosse stato per l’incrocio dei pali, Zilbert avrebbe fatto esplodere notevolmente di gioia con un tiro incredibile da centrocampo.
C’è ancora tempo per un’altra occasione ghiotta per Del Sante che, servito da Kanoute, fallisce a lato.
Il secondo tempo comincia al meglio con le vespe che si portano sul 3-0 con Liotti, oggi davvero convincente.
La partita sembra già chiusa ma lo Stabia ha fame e spinge.
Ecco che è Del Sante a contribuire al 4-0 finale, dopo un cross basso dalla sinistra dell’ottimo Kanoute.
Ancora l’attaccante gialloble vede negarsi, poco dopo, la doppietta dal palo.
La partita va avanti con lo stesso copione fino alla fine.
Ci provano ad andare in rete anche i vari Sandomenico e Ripa, subentrati nella metà del secondo tempo.
Finalmente si è vista una squadra capace di divertire il discreto numero di presenti oggi al Menti.
Si è respirata un’aria piena di passione ed entusiasmo, ancora una volta grazie ad una Curva Sud che non ha smesso mai di incitare la squadra ed ha saputo coinvolgere il pubblico delle tribune.
Riscattata nel migliore dei modi la sconfitta del Massimino.
Che questa sia la strada giusta, senza farsi inghiottire da voli pindarici.
Chiaro che questa squadra non era mediocre dopo Catania e non è fenomenale dopo la vittoria di oggi.
C’è da aver fame e sudare, magari facendo divertire.
E queste tre componenti oggi le vespe hanno dimostrato di averle.

 

Twitter
Facebook
Google+
http://www.larticolonline.it/ecco-lo-stabia/

Inserisci un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *