Pages Menu
TwitterFacebook
Categorie

Postato by on 9 Apr, 2016 in Qui Castellammare | 0 Commenti

Elezioni un codice etico. Il leader dei Moderati Alfano scrive “siamo all’alba di una faida che non trascurerà le vicende e le storie personali”

Elezioni un codice etico. Il leader dei Moderati Alfano scrive “siamo all’alba di una faida che non trascurerà le vicende e le storie personali”

Uno schiaffo, una denuncia, la condanna della violenza . E’ sui social che in queste ore si susseguono commenti e manifestazioni di solidarietà. Dopo il comunicato del consigliere regionale Gianluca Daniele e del segretario provinciale del Pd Venanzio Carpentieri intervengono sull’argomento sulle bacheche Facebook anche alcuni ex consiglieri comunali . Apre alla riflessione il pensiero del leader dei Moderati l’ex consigliere comunale Antonio Alfano che scrive : ” Ho la seria sensazione che questo non resterà un gesto isolato , ma siamo all’alba di una faida che non trascurerà le vicende e le storie personali”. Un sentimento quello espresso dal consigliere Alfano che induce a porre da subito l’accento sul rispetto di quell’ampia gamma di principi etici e morali che sono alla base del buongoverno degli enti siano essi regioni, province o comuni. In una città come Castellammare, finita di recente, anche sotto la lente di ingrandimento del Prefetto di Napoli, oggi più che mai occorrerebbe darsi una sorta di codice etico volto a perseguire la soddisfazione degli interessi generali dei cittadini riportando al centro dell’ agire politico la partecipazione democratica di tutte e di tutti. Liste pulite con fuori candidati che abbiano condanne o procedimenti giudiziari in corso, c’è bisogno di investire su donne e uomini al di sopra di ogni sospetto e lontani, senza se e senza ma, dalle ipotesi di voto di scambio. Non semplici autocertificazioni ma candidati che presentino casellario giudiziario e carichi pendenti in modo che non ci siano ombre. Un ruolo spetterebbe anche alla Commissione Antimafia, guidata da Rosy Bindi, sulla verifica dei cosiddetti  “impresentabili”, in modo da allontanare ombre sia nel momento della composizione delle liste sia dopo. Occhi aperti anche attraverso un serio e preventivo controllo delle FFPP predisponendo sin da subito le verifiche ed il buon funzionamento della video sorveglianza attiva nelle adiacenze dei plessi scolastici interessati dalla tornata elettorale. Un intervento capillare per eleggere uomini e donne all’altezza di una città che ora vive uno dei suoi momenti più bui. Intanto il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, ha fissato, con proprio decreto, la data di svolgimento del turno annuale ordinario di elezioni amministrative nelle regioni a statuto ordinario per domenica 5 giugno 2016. L’eventuale turno di ballottaggio avrà luogo domenica 19 giugno.

Twitter
Facebook
Google+
http://www.larticolonline.it/elezioni-un-codice-etico/

Inserisci un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *