Pages Menu
TwitterFacebook
Categorie

Postato by on 21 Mag, 2016 in Quarta pagina | 0 Commenti

Una giornata di digiuno per dire ”no” alla camorra

Una giornata di digiuno per dire ”no” alla camorra

Una giornata di digiuno per dire ”no” alla camorra. Si celebrerà il prossimo 31 maggio la giornata indetta dall’arcivescovo di Napoli , cardinale Crescenzio Sepe,  affinchè Napoli sia liberata ”dai suoi mali, dalla prepotenza, dalla delinquenza e dall’illegalità”. La preghiera penitenziale sarà il 31 maggio e sarà preceduta da un corteo che prenderà le mossa dalla chiesa di Sant’Agrippino a Forcella per arrivare al Duomo dove, davanti all’immagine dell’Immacolata del venerabile Don Placido, sarà recitato il rosario cui seguirà l’atto di affidamento della Diocesi e della città alla Vergine. L’annuncio in una lettera aperta alla Diocesi e alla città. ”Ai giovani camorristi – scrive il cardinale Sepe – diciamo: deponete le armi, state sbagliando gravemente, state distruggendo il vostro futuro, state compromettendo le vostre famiglie e state profanando la vostra terra e la vostra città.
Ravvedetevi – prosegue l’alto prelato – siete ancora in tempo per salvarvi, per restituire a Napoli la sua bellezza. Siate uomini”

Twitter
Facebook
Google+
http://www.larticolonline.it/giornata-digiuno-dire-no-alla-camorra/

Inserisci un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *