Pages Menu
TwitterFacebook
Categorie

Postato by on 25 Ago, 2017 in Bar dello Sport, Prima Pagina | 0 Commenti

Giornata piena di novità per la Serie C!

Giornata piena di novità per la Serie C!

Giornata piena di novità per la Serie C!

di Jacopo Petruccione
Era prevedibile, ma quello vissuto ieri è stato un giorno pieno di stravolgimenti per la, già “movimentata”, nuova serie C.
Ad ora di pranzo è stato comunicato il calendario completo del girone C, completandolo dalla quarta giornata in poi ed ancora con il format a 19 squadre, con una che riposa ogni giornata.
Le vespe di mister Caserta alla quarta ospitano il Trapani, mentre alla quinta in trasferta il derby con la Paganese e, solo alla diciassettesima, quello con la Casertanatra le mura amiche.
Ma passa poco e una notizia subito stravolge tutto: viene riammessa, clamorosamente, la Vibonese in serie C.
La Corte La Corte d’Appello Federale ha, infatti, accolto il ricorso presentato dalla Vibonese “avverso la declaratoria di inammissibilità del precedente ricorso proposto ex artt. 30 e 32 CGS nei confronti del Messina. La Corte Federale d’Appello a Sezione Unite, in accoglimento del ricorso come sopra proposto dalla società Vibonese Calcio S.r.l. di Vibo Valentia (VV), ha disposto il posizionamento della società A.C.R. Messina all’ultimo posto in classifica del Campionato di Lega Pro, Girone C, nella Stagione Sportiva 2016/2017“.
In praticaha letteralmente ribaltato la decisione del Tribunale Federale, presa nello scorso luglio, nonostante per il campionato 2017/18 il Messina era già stato escluso.
Stupore anche da parte del presidente della Lega Pro, Gabriele Gravina. “Lo stesso Organo aveva inflitto due punti di penalizzazione al Messina, oggi invece ha deciso diversamente – ha dichiarato in un’intervista a tuttomercatoweb.com -. Francamente, le linee di diritto hanno una flessibilità abbastanza atipica. Per i calendari cercheremo di capire quello che succederà, ma certamente il campionato partirà sabato”.
Pertanto, potendo collocare solo nel girone C i calabresi, le squadre passano da 19 a 20, con il calendario completato solo poche ore prima, con la Serie C che diventa a 58 squadre (sempre che il ricorso al Coni del Lumezzane il 1 settembre non venga accolto).
Si crede che, per la riammissione della Vibonese, non si possa non provocare nulla sul calendario, andando ad accoppiarla con le squadre previste di riposo ed in questo caso, incontrerebbero le vespe proprio alla seconda di campionato.
Resta, tuttavia, ancora da capire come si risolverà il “nodo” delle retrocessioni, venutosi ora a creare in un girone a 20 squadre e l’idea preponderante è che si possa tornare al format dello scorso anno (con retrocessione diretta per l’ultima e play out dalla quintultima in poi).
Per quanto riguarda lo stato di agitazione Aic, l’Assemblea di Lega ha trovato l’ok dei club, pronti a giocare, considerato che più di un dirigente abbia trovato questo sciopero assurdo e lo stesso Presidente Federale, Carlo Tavecchio, abbia rassicurato Tommasi sul fatto che le istanze dell’AIC saranno portate all’attenzione del Consiglio Federale.
Sembrava già stamane possibile un punto di incontro tra le parti ed ecco che, in serata, arriva la conferma (probabilmente anche la riammissione della Vibonese)attraverso un comunicato ufficiale, a revoca dello stato di agitazione proclamato per l’inizio del campionato di Serie C, previsto per il fine settimana.
L’auspicio- si legge nella nota dell’Aic- è che la ritrovata condivisione di una progettualità pluriennale sportiva ed economico-finanziaria sia un buon viatico per le future iniziative di riforma di un sistema calcio che necessiterà del contributo di tutti, FIGC, Leghe e componente tecnica.
Praticamente da domani si partirebbe, a meno di ulteriori novità che sono oramai diventate frequenti, troppo frequenti.

Twitter
Facebook
Google+
http://www.larticolonline.it/giornata-piena-novita-la-serie-c/

Inserisci un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *