Pages Menu
TwitterFacebook
Categorie

Postato by on 24 Dic, 2015 in My Christmas, Prima Pagina | 0 Commenti

Gli angioletti in pasta di sale di Amelia

Gli angioletti in pasta di sale di Amelia

Ognuno ha il suo ricordo di Natale quello che lo accompagnerà per tutta la vita. Natale per molti è un profumo, è una canzone, è un sorriso. Natale per me è il ricordo dell’albero che si finiva il giorno della vigilia , prima di portare Marzia piccola a vedere il film Walt Disney , mentre in cucina era tutto un lavorio.  Ogni anno una decorazione diversa . Dai cioccolattini, ai nastrini, dalle palline, agli angioletti in pasta di sale. Quelli che hanno resistito al tempo e che è bastato passarci un pennellino per farli risplendere. Quelli che quando li abbiamo rivisti son venute giù le lacrime perchè tu che li hai realizzati , con le tue mani di fata, sei volata lassù. In eterno resta il ricordo, il suono della tua voce, i pomeriggi spensierati di quella gioventù che non ritornerà più.

Come realizzare degli angioletti in pasta di sale da appendere all’Albero di Natale

Prendiamo una terrina, nella quale metteremo la farina e il sale, precedentemente macinato con l’aiuto di un frullatore. Iniziamo ad amalgamarli, aggiungendo, poco alla volta l’acqua, cercando così di sciogliere tutti i grumi, appena noterete che la pasta comincia ad amalgamarsi riuscendo a compattarsi, formate una palla e avvolgetela immediatamente nella carta trasparente, in modo da non farla corrodere . Prendiamo un poco di pasta, all’incirca quanto il centro della vostra mano, e fate una pallina (che ricoprirà il ruolo di testa), poggiatela su un foglio di carta trasparente e, con l’aiuto di uno stuzzicadenti, fate due buchi per gli occhi e uno per la bocca. Prendiamo dei piccolissimi pezzettini di pasta e allungateli spianandoli, come se fossero dei filoncini di pane, arrotolateli a se stessi, dandoli la forma di una spirale, attaccateli sopra la testa, con un pò di colla, ripetete questo procedimento per tutti gli altri filoncini. Prendiamo un altro poco di pasta questa volta quanto tutto il palmo della mano e creiamo una forma a campana, leggermente appiattita (questa sarà il nostro corpicino), mettiamola sotto la testa precedentemente fatta, (senza incollarla per ora). Facciamo adesso le braccia: prendiamo due pezzi di pasta, e modelliamoli a forma di conetti (senza apertura al centro, mi raccomando!) e incolliamoli, con una leggera dose di colla vinilica  nella parte superiore del corpo, creando la forma di un angioletto. Lavoriamo altri 2 pezzettini di pasta, dandoli la forma delle ali, e, con l’aiuto di un coltello, facciamo delle scalanature. Per colorarli via libera alla fantasia. Quando sarà asciugato coprire con una a vernice trasparente protettiva. Per renderli più belli ed originali lasciate fare alla fantasia , proprio come faceva Amelia.

IMG_3113

Twitter
Facebook
Google+
http://www.larticolonline.it/gli-angioletti-in-pasta-di-sale-di-amelia/

Inserisci un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *