Pages Menu
TwitterFacebook
Categorie

Postato by on 17 Dic, 2015 in Prima Pagina, Qui Castellammare | 0 Commenti

Il dolore per il dramma di Gianluca

Il dolore per il dramma di Gianluca

Un pezzo di cuore andato via, una famiglia che non riesce a spiegarsi il perchè di una morte tanto assurda, una moglie distrutta dal dolore e una bimba che non conoscerà suo padre. E’ forte il dolore per il dramma che ha colpito la famiglia e gli amici di Gianluca Esposito il trentottenne stabiese deceduto ieri in macchina , mentre aspettava sua moglie, dopo essere stato al Pronto Soccorso dell’Ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia per un dolore allo sterno.  Affida ad un post pubblico sul suo profilo Facebook , Fabio Esposito, fratello di Gianluca il proprio dolore ” Cari stabiesi io sono il fratello so solo che Gianluca è entrato in ospedale per un gran malore al petto gli hanno detto che per visitarlo ci volevano ore adesso gli stanno facendo l’autopsia”.  Una morte assurda e atroce . Gianluca Esposito , cosi come scrive il fratello Fabio,  “si era sposato da poco , si era fatto in quattro per affrontare un mutuo ed ora non avrà neanche l’onore di conoscere la sua prima figlia io chiedo giustizia” . Gianluca lavorava in Marina ed era stato più volte impergnato in missioni umanitarie . Un cuore buono il suo.  ”Perchè – si chiede sempre suo fratello Fabio-  se ne vanno sempre i buoni e solo chi a un cuore può capire il vero dolore quello che ho dentro di me. Un gran pezzo della mia anima si è rispento ma spero che la giustizia sia fatta”. Gianluca Esposito si è spento in auto davanti ad una farmacia a Scanzano nel tardo pomeriggio di ieri mentre la moglie era nel negozio per comprare un calmante per il mal di stomaco. Saranno le indagini ora a stabilire le cause della assurda e dolorosa morte di Gianluca e a accertare gli errori , se ci sono stati, commessi all’interno del Pronto Soccorso del viale Europa. Chiede giustizia la famiglia “combatterò  – continua il fratello di Gianluca- fino alla fine. Vi siete presI la gioia più grande.  Chi a sbagliato pagherà  i peccati vi siete presi un gran bel pezzo dal mio cuore”. Non è la prima volta che l’Ospedale San Leonardo si trova a fare i conti con un caso di malasanità.  Da tempo pazienti e sindacati denunciano la situazione assurda che si vive all’interno dell’ospedale. Assenza di posti letto, assenza di personale, disagi all’utenza. Ieri però l’ennesimo dramma . “Gianluca poteva essere salvato”  lo affermano con  convinzione  gli amici che ”piangono l’uomo dal cuore grande” .

Twitter
Facebook
Google+
http://www.larticolonline.it/il-dolore-per-il-dramma-di-gianluca/

Inserisci un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *