Pages Menu
TwitterFacebook
Categorie

Postato by on 15 Feb, 2016 in Prima Pagina, Qui Castellammare | 0 Commenti

Io non mi arrendo con Luigi D’Oriano

Io non mi arrendo con Luigi D’Oriano

Un ruolo da protagonista per il giovane stabiese Luigi D’Oriano che stasera debutterà su Rai 1 accanto a Beppe Fiorello. Luigi sarà Vincenzino, un ragazzino sfrontato e coraggioso che aiuterà Beppe Fiorello. Una miniserie in due puntate che ripercorre la storia di Roberto Mancini, il poliziotto morto di cancro il 30 aprile del 2014. Roberto Mancini , lavorando nella Terra dei Fuochi, è stato tra i primi a rendersi conto dell’orrore che stava avvenendo in quella che una volta veniva definita la Campania Felix. “Non è una storia triste, è una storia dolorosa ma fondamentale perché ci mette davanti a un’idea di questo paese. Chi siamo, chi siamo stati e chi potremmo essere in futuro. Questa storia  – ha dichiarato Beppe Fiorello dal Palco di Sanremo- ci mette di fronte a un dato di fatto complesso come la terra dei fuochi. Siamo tutti rilassati pensando che sia solo un problema del Sud, invece è un problema di tutti. Hanno trovato siti contaminati fuori Roma e nel Nordest Italia, in Campania, nel basso Lazio e in Puglia. Sotto le autostrade pare che ci sia l’inferno, stanno indagando sulla famosa Salerno-Reggio Calabria. Ma c’è ancora molto di più. E quest’uomo qui che ho raccontato e vedrete l’agente Mancini,aveva detto tutto questo alla fine degli anni Ottanta, quando eravamo ancora in tempo per fare di questo paese un paese perfetto. Adesso alcune zone sono in una condizione quasi irreversibile”. E accanto a Beppe Fiorello nel raccontare questa storia italiana di coraggio , accaduta non molto lontano dalla natia Castellammare, ci sarà anche il giovane attore stabiese.  Luigi non è nuovo alla grande fiction targata Rai . Due anni fa interpretò un ruolo il “Questo nostro amore 70”, Luigi D’oriano è stato anche scritturato per una piccola parte nella miniserie “Violetta – La Traviata” di Antonio Frazzi, e ha girato anche lo spot della Nutellache aveva come colonna sonora “Buongiorno a te”, cantata da Luciano Pavarotti . Cresciuto alla scuola di Marianna De Martino Luigi ha recitato anche in teatro  tra le altre cose in “Il vecchio circo di Don Ciccio”, “C’era una volta…”, “Gatti on the road” “Un natale…a’mmostro”e  “Peter Pan”.

Twitter
Facebook
Google+
http://www.larticolonline.it/io-non-mi-arrendo-luigi-doriano/

Inserisci un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *