Pages Menu
TwitterFacebook
Categorie

Postato by on 17 Ott, 2016 in Bar dello Sport, Quarta pagina, Qui Castellammare | 0 Commenti

La legge del Menti

La legge del Menti

La “legge” del Menti.

Di Jacopo Petruccione

Cinque vittorie in altrettante partite tra le mura amiche, il Menti ritorna ad esser un fortino.

In estate, all’arrivo di Fontana, pochi avrebbero immaginato di rivedere subito entusiasmo, vittorie e bel gioco a Castellammare.

Il tecnico di Catanzaro ha plasmato una squadra sempre sul pezzo e pronta a spingere il piede sull’acceleratore costantemente.

Ecco che, da pseudo terra di conquista nello scorso campionato con risultati poco soddisfacenti, le vittorie passano per le partite in casa.

Come negli anni passati di vittorie, il Menti può rappresentare realmente il dodicesimo uomo in campo.

Ancor di più con la ritrovata gioia di rivedere tutti i settori dello stadio aperti.

Infatti, anche la Tribuna Varano è stata nuovamente aperta.

Ennesima dimostrazione ieri, dove la “casa degli Stabiesi” è diventata un vero e proprio catino nella sfida contro il Foggia, che ha visto prevalere in larga misura le vespe.

Una bolgia che sospinge la squadra, a volte, oltre le proprie, ampie, potenzialità.

Nessuna, nei tre gironi di Lega Pro, è riuscita a far di meglio davanti i propri spettatori.

Quindici punti su quindici disponibili, con una differenza reti da vertice, grazie ai 15 gol fatti e 2 subiti.

Allora che dire: incrociamo le dita e che duri a lungo.

C’è da divertirsi, e gli Stabiesi aspettavano questo momento da tempo.

Twitter
Facebook
Google+
http://www.larticolonline.it/la-legge-del-menti/

Inserisci un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *