Pages Menu
TwitterFacebook
Categorie

Postato by on 26 Set, 2016 in Bar dello Sport, Quarta pagina | 0 Commenti

La polemica di Pochesci

E se a noi servisse la polemica di Pochesci?

Di Jacopo Petruccione

Fanno discutere non poco le dichiarazioni del mister del Fondi, ieri sera, a fine match, terminato 2-2.

Dichiarazioni forti, ma non “nuove” nel mondo del calcio, dove la lamentela si accompagna sempre e solo all’insoddisfazione di risultati.

Ecco le parole del tecnico romano, estrapolate dalla conferenza stampa di ieri sera: “Non è possibile assistere a cose del genere. Le scelte dell’arbitro hanno alterato il risultato finale. Abbiamo giocato solo noi, abbiamo meritato solo noi fino a quando l’arbitro non ha deciso di mandare fuori un nostro giocatore. Abbiamo giocato contro la Juve Stabia, non la Juventus!”

Di certo certe calunnie devono, senza farsi scalfire oltremodo, esser rimandate al mittente.

La partita è stata sotto gli occhi di tutti e ci ha consegnato due squadre con due volti diversi in relazione ai tempi di gioco.

Primo tempo con vespe molli e troppo imprecise con un Fondi aggressivo, che si porta in vantaggio di due gol.

Seconda frazione di gara dominata dalla quasi piena rimonta degli stabiesi.

Infatti se il colpo di testa di Ripa, allo scadere del novantesimo, fosse stato più angolato, staremmo qui parlare di tre punti d’oro.

La reazione dei gialloble ha ridato speranza e gioia non solo agli oltre cinquecento supporters stabiesi.

La reazione del secondo tempo ci ha restituito, quasi appieno, la squadra reduce da quattro vittorie consecutive.

Carattere e potenzialità che, pian piano, vanno concretizzandosi sono innate in questa squadra.

Che sia chiaro, gli errori del primo tempo non devono più ripetersi ma, per quello che poi si è visto, la JuveStabia è in grado di togliere non poche soddisfazioni, se solo riesce a fare la partita.

Ed ecco che le accuse dell’infuriato Pochesci possono esser inquadrate nell’ottica giusta.

Il tecnico laziale aveva pregustato non poco la vittoria, per poi vederla sfumare grazie all’uno-due stabiese in quattro minuti.

Allora giù con le accuse all’arbitro (sempre incerto ieri in entrambe le direzioni) e alla panchina stabiese.

Un’offesa ingiusta alla professionalità della Società gialloble.

Ma, nonostante non possano accettarsi dichiarazioni simili da chi dovrebbe esser un professionista, forse possono farci riflettere positivamente.

Perché queste parole per noi possono esser la consapevolezza di esser sulla strada giusta, sulla strada di divenire grandi.

Twitter
Facebook
Google+
http://www.larticolonline.it/la-polemica-di-pochesci/

Inserisci un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *