Pages Menu
TwitterFacebook
Categorie

Postato by on 18 Dic, 2015 in My Christmas, Prima Pagina | 0 Commenti

Lo Chef Rino De Feo racconta il suo Natale

Lo Chef Rino De Feo racconta il suo Natale

‘’Portare il nome della mia terra sempre più in alto’’ è l’auspicio per il nuovo anno dello Chef  Rino De Feo. Lo stabiese che ha conquistato i palati cinesi e che a Guangzhou è una vera e propria star. Tanti i volti noti e meno noti  che sono rimasti rapiti dalla cucina di Rino De Feo. Da Marcello Lippi a Fabio Cannavaro al presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti solo per citarne alcuni gli italiani che hanno assaporato le prelibatezze del giovane cuoco partito da Castellammare da un bel po’ di anni. Un talento innato che ha suscitato la curiosità addirittura della Tv di Stato cinese che l’estate scorsa  ha  scelto  Rino come testimonial  per uno speciale sulla cucina italiana. Un successo il suo fatto di fatica e soddisfazioni che sono arrivate con il tempo. Una cucina raffinata quella di De Feo che ha come ingredienti base i prodotti unici della nostra terra. Ai lettori de‘ Larticolonline.it  Rino De Feo regala in esclusiva una sua ricetta per il pranzo di Natale

Chef cosa rappresenta per lei il Natale?

Per me il Natale rappresenta un momento di condivisione no di consumismo cosa che ahimè si sta perdendo.

Da dove nasce la sua cucina?

La cucina nasce dalle Nonne fino ad arrivare alle mani sapienti delle nostre Mamme.

A Natale sarà a Castellammare di Stabia  o in giro per il mondo?

A Natale sarò in famiglia, in Italia, perché è per me un momento importante.

Da chi ha ereditato la passione per la cucina?

La  passione per la cucina l’ho ereditata da una persona molto importante per me mio zio Giuseppe De Feo Chef e fratello del mio Papà un uomo umile e gran lavoratore che stimo profondamente e la sua soddisfazione vedendomi oggi dove sono arrivato è la mia gioia nel continuare a fare meglio anche per mio Padre che mi guarda da lassù.

Tre cose che non devono mancare a tavola  in questi giorni di festa ?

Quello che per queste feste non deve mancare è la serenità e la semplicità,quel calore familiare che ha accompagnato la mia vita e il mio percorso con quel tocco di magia e gusto che non guasta mai

Cosa si aspetti dall’anno che verrà?

Per il nuovo anno mi aspetto che i sacrifici di tutti possano rendere questo mondo più felice e nel mio piccolo accrescere la mia missione quella di portare il nome della mia terra sempre più in alto.

Chef ci regala una ricetta per i lettori de’ Larticolonline ?

Calamarata in crosta all'astice con papaccella e uova di salmone

Ai lettori de Larticolonline regalo una  Calamarata in crosta all’astice con papaccella e uova di salmone su specchio di giallo da serbo.  Ecco le indicazioni per preparare la calamarata : Cuocere la calamarata e togliere due minuti prima della cottura ultimata ,preparare un ripieno con polpa di astice battuta un pizzico di sale pepe bianco e erba cipollina e aggiungere un cucchiaio di ricotta di bufala riempire la calamarata e passarla in una leggera pastella di acqua e farina di riso nel frattempo tagliare delle papaccelle e riempire con delle uova di salmone emulsionare dei pomodori gialli con olio evo e un pizzico di sale tagliare a julienne della buccia di limone e friggere con delle foglie di sedano  quindi friggiamo la nostra calamarata e porre su questa salsa resa tiepida di pomodori gialli completare con le papaccelle e il croccante di limone e sedano.

Buon Appetito.

Twitter
Facebook
Google+
http://www.larticolonline.it/lo-chef-rino-de-feo-racconta-il-suo-natale/

Inserisci un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *