Pages Menu
TwitterFacebook
Categorie

Postato by on 12 Nov, 2017 in Bar dello Sport, Qui Castellammare | 0 Commenti

Lo stabia non brilla ma quanta sfortuna

Lo stabia non brilla ma quanta sfortuna

Lo Stabia non brilla, ma quanta sfortuna!

di Jacopo Petruccione

Infortuni incredibili e un gol rocambolesco condannano le Vespe a Cosenza.

Al “Marulla” di Cosenza si sceglie per una difesa davanti a Branduani composta da Allievi, Nava, Crialese e Bachini.
Mediana con Matute, Viola e Mastalli, con avanti Simeri, Lisi e la novità del giovane D’Auria dal 1′, considerata l’assenza forzata di Paponi.
Gialloble subito propositivi al 5′ con Simeri, ma la conclusione finisce a lato.
Ci prova poi il Cosenza in pochi minuti, con Calamai e Bruccini in due occasioni ma senza fortuna.
Lo Stabia resiste alla pressione flebile cosentina ed anzi, grazie ad uno due tra Viola e Lisi si fa pericolosa a metà primo tempo.
Finisce il primo tempo senza reti.
Il secondo vede le novità tra i rossoblu di Mendicino al posto di Baclet.
Comincia, invece, la “sfortuna” degli uomini di Caserta.
Nel sottopassaggio si fa male, cadendo, Simeri per le condizioni disastrose non solo del campo di gioco, ma anche dell’ingresso in campo.
Ecco che al 3′ i tecnici stabiesi devono ricorrere al doppio cambio: dentro Canotto e Costantini per Simeri e D’Auria.
Praticamente Vespe senza attaccanti puri.
Entra Strefezza e Calo’ tra le fila gialloble’ ma poco cambia.
Il Cosenza tenta il raddoppio con due occasioni di Calamai e Caccavallo, ma il risultato resta sull’1-0 fino alla fine senza sussulti, anche complice un campo al limite della praticabilità.
Non ci si deve, certo, nascondere sull’involuzione del gioco (anche dovuta ai numerosi impegni ravvicinati e le assenze), ma si deve altrettanto riconoscere le attenuanti a favore degli uomini di Caserta e Ferrara in una serata a dir poco maledetta.

Twitter
Facebook
Google+
http://www.larticolonline.it/lo-stabia-non-brilla-quanta-sfortuna/

Inserisci un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *