Pages Menu
TwitterFacebook
Categorie

Postato by on 15 Set, 2016 in Bar dello Sport, Prima Pagina | 0 Commenti

Lo Stabia soffre, rimonta e vince

Lo Stabia soffre, rimonta e vince

Lo Stabia soffre, rimonta e vince.

Di Jacopo Petruccione 

Terza vittoria consecutiva per le vespe che superano lo svantaggio iniziale e prevalgono con un 2-1 sul Messina.
Ma che bella JuveStabia.

Davvero spettacolare la gara dell’undici di Fontana che sfodera una grande prestazione davanti al suo pubblico in visibilio.

È vero c’è da restare calmi e “con i piedi per terra” ma i gialloble anche stasera hanno dimostrato di saper entusiasmare, vincere e convincere.

In parte ha “provato”, con i suoi innumerevoli errori, il direttore di gara a rovinare i piani dello Stabia ma la caparbietà ha prevalso.

Partono a spron battuto le vespe che assediano dai primi minuti l’area siciliana.

A sorpresa, però, passa al 25′, in quella che sarà una delle pochissime occasioni, il Messina con Pozzebon, tra le proteste di Morero e compagni per un presunto fallo su Russo.

La squadra si trova al primo banco di prova.

Mai in questo campionato, infatti, gli uomini di Fontana si erano trovati a dover recuperare uno svantaggio iniziale.

Ma il gruppo non si disunisce, anzi, grazie ad un incessante apporto del pubblico, anche oggi in numero discreto, continua il suo forcing senza soste.

Durante l’intervallo viene espulso l’allenatore stabiese per proteste e prende il suo posto in panchina Caserta.

Il secondo tempo rivede una JuveStabia all’arrembaggio, facilitata dalla corsa e dalla tecnica del subentrato Kanoute.

Ma inizia lo show degli errori dell’arbitro Panarese di Lecce che assurdamente concede una punizione per un fallo commesso evidentemente in area.

Fortunatamente Marotta sfrutta al meglio il calcio piazzato con un tiro imprendibile per il quale il portiere avversario nulla può.

Esplode il Menti e chiede a gran voce la vittoria.

Nel frattempo il Messina resta in 10 per l’espulsione diretta di Musacci e Fontana inserisce prima Montalto e poi Sandomenico. Ecco che ad otto minuti dal 90′, da una sponda di Morero, Atanasov perfeziona la rimonta gialloble facendo esplodere il Menti.

Terzo successo di fila per le vespe che, meritatamente, hanno battuto un modesto Messina, contestato a fine gara dai tifosi giunti in trasferta.

La strada intrapresa da Fontana&co è quella giusta, un mix di grinta ed entusiasmo, una squadra che soffre solo se non va veloce.

Ma quando va veloce fa male.

Lecce e Foggia sono avvisate.

Twitter
Facebook
Google+
http://www.larticolonline.it/lo-stabia-soffre-rimonta-e-vince/

Inserisci un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *