Pages Menu
TwitterFacebook
Categorie

Postato by on 23 Set, 2018 in Eventi, Prima Pagina | 0 Commenti

“Mamma” Piccole tragedie minimali

“Mamma” Piccole tragedie minimali

“Mamma”  Piccole tragedie minimali. Annibale Ruccello torna in scena nella sua Castellammare sulle note di regia del compianto Vanni Baiano grazie all’intraprendenza e alla profressionalità di una compagnia di attori capitanati da Giulia Conte. Un ritorno in grande stile , dopo la pausa estiva, quello della compagnia messa su da Giulia Conte che il prossimo 30 settembre alle ore 21.00 presso il Secret Garden di Via Nocera 22 a Castellammare di Stabia riporta in scena : ‘”Mamma Piccole tragedie minimali”. Lo spettacolo si compone di tre storie  e di un racconto breve, “Miezo Culillo”, dove una madre ghiotta ed una figlia avida scatenano le ire vendicative di un orco.  La prima delle tre storie è quella di “Maria del Carmelo” da tutti chiamata Carmela, una derelitta fortemente disturbata, convinta di essere Maria Santissima che, rinchiusa in un istituto di pena, dialoga (o crede di farlo) con la vergine Santa Rita, Ava Gardner, con santa Francesca Romana, in attesa di incontrarsi con Marlon Brando.  La seconda storia, “Mal di denti”, presenta uno scontro generazionale, dove il rapporto mamma -figlia si capovolge: la vittima diventa la figlia. La terza storia, “La telefonata”, rappresenta una critica ad una società dipendente dalla televisione. ”Il nostro – spiegano gli attori è un omaggio alle mamme, in una società che spesso ne influenza le scelte, e ne modifica il ruolo”. Ruccello stesso, infatti, scriveva: “Tendo molto a costruire per linguaggi anche i personaggi. Spesso individuo prima un modo di parlare e poi intorno a quello costruisco il personaggio vero e proprio. Alla fine mi accorgo di aver riprodotto delle stereotipie verbali che sono del mio ambiente, di mio padre, di mia cugina, pur cercando di evitare, come massimo dei mali, di far autobiografia a teatro. Finisco comunque per raccontare il mio ambiente”. Un fantastico viaggio nel tempo , tra ironia e amarezza, con Giulia Conte, Gaetano Aiello, Cira Conte, Giusy Somma e con l’amichevole partecipazione di Enzo Longobardi
musiche Ataru Moroboshi, disegno luci Marco Rosolino, grafica Francesca Pasqua, regia Ambrogio Esposito

La serata si concluderà con un buffet dal gusto autunnale.

10 euro Posto Unico

30 settembre alle ore 21.00 presso il Secret Garden di Via Nocera 22 a Castellammare di Stabia

Twitter
Facebook
Google+
http://www.larticolonline.it/mamma-piccole-tragedie-minimali/

Inserisci un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *