Pages Menu
TwitterFacebook
Categorie

Postato by on 28 Ago, 2016 in Quarta pagina | 0 Commenti

Niente drammi. Testa al Melfi.

Niente drammi. Testa al Melfi.

Niente drammi. Testa al Melfi.

Di Jacopo Petruccione

Allarma una parte di tifoseria, semmai quella sempre scettica, la sconfitta rimediata dagli uomini di Fontana, nella prima uscita di campionato in quel di Catania.
La gara del Massimino, che ha visto prevalere igli etnei con il risultato di 3-1, ci ha consegnato una squadra in grado di saper pungere attaccando, ma che, a causa di qualche errore individuale, in fase difensiva ha sbandato non poco.
In molti, reduci dal difficoltoso e grigio anno scorso e rincuorati da una campagna acquisti più che soddisfacente della società di Manniello, si aspettavano una partenza sprint.
La verità è che come in tutti i campionati, anche in Lega pro, e forse soprattutto, a parlare è il campo e ieri le vespe hanno affrontato, sicuramente, una delle squadre più attrezzate del girone.
E come questa, ci saranno da affrontare tante altre compagini che mirano dritte alla B.
Le vespe hanno dimostrato di saper mettere in difficoltà l’avversario e di combattere fino alla fine.
Tuttavia, sembrano ingenerosi i giudizi affrettati di una parte del popolo gialloble.
C’è da non dimenticarsi che, dell’undici sceso in campo ieri, c’erano 7/8 volti nuovi che, seppur rappresentano ottimi elementi, hanno bisogno di tempo per amalgamarsi ed uniformarsi al credo di mister Fontana.
C’è da aver fiducia, evitando di surriscaldare l’ambiente con facili critiche.
Anzi, si auspica che l’ambiente si surriscaldi in positivo, con un incremento di abbonamenti, considerato il basso dato finora raggiunto.

Twitter
Facebook
Google+
http://www.larticolonline.it/niente-drammi-testa-al-melfi/

Inserisci un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *