Pages Menu
TwitterFacebook
Categorie

Postato by on 8 Ago, 2018 in Eventi | 0 Commenti

Notte di San Lorenzo al Faito Doc Festival

Notte di San Lorenzo al Faito Doc Festival

Notte di San Lorenzo al Faito Doc Festival
Al centro della giornata il tema dei migranti con l’esibizione del pittore senegalese Madior Dieng. In serata tutti al Belvedere con gli occhi rivolti al cielo


Un San Lorenzo con il cielo pieno di stelle tra arte , musica e documentari d’autore in cima al Monte Faito nell’ambito del Faito Doc Festival. Tanti gli eventi in programma. A partire dall’incontro con la regista Juliette Achard che presenterà l’opera Saule Marceau . Film poetico dove la telecamera diventa un mezzo per la giovane regista di ritrovare la relazione profonda con suo fratello che è partito da Parigi per vivere come contadino nella campagna del Limousin. Saranno poi proiettati i film: Stranger in Paradise del regista olandese Guido Hendrikx e Kalès di Laurent Van Lancker. Il regista belga sarà presente per incontrare il pubblico. Il mondo e le sue mille sfumature sarà celebrato con La Painting jam – con il pittore Madior Dieng (Senegal) che nel giorno magico per eccellenza dell’estate alle 18.30 chiuderà il pomeriggio che il festival dedica ai migranti e al tema della migrazione. In un’ora di tempo e davanti agli spettatori che parteciperanno col respiro e col suono, Guidati da Pôl Seïf – Madior Dieng dipingerà la sua vertigine. Una performance per il piacere e la vertigine dei sensi. L’ispirazione delle pennellate di Madior interagirà con il canto, la musica e con la partecipazione del pubblico fino all’esecuzione competa dell’opera. L’artista senegalese Madior Dieng sarà accompagnato dal cantante libanese Pôl Seïf (voci e percussioni), Antonella D’Amora (voce) e Roberto Ucci (tastiere e pianoforte). Immersi in un’atmosfera a dir poco magica al calar del sole tutti al Belvedere con il naso all’insù per una notte dove lasciar spazio ai desideri.

Twitter
Facebook
Google+
http://www.larticolonline.it/notte-san-lorenzo-al-faito-doc-festival/

Inserisci un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *