Pages Menu
TwitterFacebook
Categorie

Postato by on 23 Ott, 2016 in Qui Castellammare | 0 Commenti

Officina Democratica il nostro allarme inascoltato 

Meno di un mese fa i simpatizzanti di Officina Democratica avevano lanciato l’allarme sulla possibile chiusura della sede storica del Pd in Corso Vittorio Emanuele, invitando alla mobilitazione. Un grido di allarme affermano “rimasto inascoltato, quando prima dell’estate chiedemmo con forza la convocazione del congresso motivammo questa richiesta non solo per ragioni di natura politica ma anche e soprattutto per esigenze di carattere organizzativo, pagamenti di fitto e utenze in primis. Non devono essere queste le ore delle accuse o delle drammatizzazioni.  Da due settimane insieme alla segreteria metropolitana del PD napoletano abbiamo tracciato il percorso che a breve termine ci porterà a celebrare il congresso cittadino per ristabilire un quadro di normalità per il partito stabiese.  Nel frattempo , nello stesso modo, dobbiamo capire come risolvere la delicata situazione che si é venuta a creare nelle ultime ore, tenendo ben presente che nessuno di noi è esente da colpe. Una cosa e’ certa: il Pd non lascerà quella sede, quella struttura e’ la nostra storia e appartiene alla gloriosa storia democratica della città di Castellammare di Stabia”.

Twitter
Facebook
Google+
http://www.larticolonline.it/officina-democratica-il-nostro-allarme-inascoltato/

Inserisci un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *