Pages Menu
TwitterFacebook
Categorie

Postato by on 2 Mag, 2016 in Prima Pagina | 0 Commenti

Omicidio Fortuna . Dai Verdi ”no ” alle speculazioni di Salvini

Omicidio Fortuna . Dai Verdi ”no ” alle speculazioni di Salvini

Mentre Raimondo Caputo l’uomo accusato della morte di Chicca, Fortuna Loffredo, attende la convalida dell’arresto e i legali della famiglia Loffredo chiedono la riesumazione del corpo di Antonio Giglio, il bimbo di tre anni che il 27 aprile 2013 precipitò da una finestra del Parco Verde di Caivano c’è chi come Matteo Salvini secondo il capogruppo dei Verdi invece ” per speculare è solidale con i delinquenti tra cui l’aguzzino del ragazzino violentato a Pianura” “Nella foga di guadagnarsi spazio dicendo la sua e speculando anche sulla drammatica morte di Fortuna, Salvini dimostra ancora una volta quanto sia poco incline al rispetto delle leggi e del diritto in genere”. Lo hanno detto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, e Gianni Simioli de La radiazza, per i quali “dicendo che non gli dispiace che il presunto assassino di Fortuna sia stato linciato dai compagni di cella dimostra di essere solidale con delinquenti che sono stati già condannati, come l’aguzzino del ragazzino di Pianura violentato da un compressore, mentre non si preoccupa di accertare le responsabilità di una persona che lui stesso definisce presunto assassino”. “Eppure, tutte le volte in cui qualche esponente della Lega è finito nei guai, ricevendo avvisi di garanzia e arresti, è sempre stato molto garantista tenendoli nel partito e, anche di fronte a processi e condanne, non ha mai assunto decisioni radicali” hanno sottolineato Borrelli e Simioli per il quale “esaltare comportamenti violenti da parte di delinquenti non è il modo migliore per onorare e rispettare la memoria di Fortuna”. “Invece di perdere tempo con le solite speculazioni, Salvini e i suoi dovrebbero stare di più nelle aule parlamentari per cambiare la legge che, al momento, punisce i pedofili con pene medie di due anni come riportano oggi alcuni media citando le statistiche relative agli ultimi anni” hanno concluso Borrelli e Simioli aggiungendo che “per reati del genere si potrebbe pensare anche a pene estreme come la castrazione chimica e, visto che molti esponenti politici, tra cui gli stessi leghisti, ne parlano solo, abbiamo deciso di avviare una petizione”.

Twitter
Facebook
Google+
http://www.larticolonline.it/omicidio-fortuna/

Inserisci un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *