Pages Menu
TwitterFacebook
Categorie

Postato by on 1 Apr, 2016 in Almanacco, Prima Pagina | 0 Commenti

Pesce d’ Aprile

Pesce d’ Aprile

”C’e’ chi, anche in tempi non sereni, e’ dedito allo scherzo e non ha lasciato passare, indenne, il primo aprile: scherzi leggeri che non arrecano danno e di fronte ai quali non si può fare a meno di sorridere.

L’origine di fare del primo giorno di aprile, un giorno dedicato allo scherzo, alla beffa, alla presa in giro di una o più persone, si perde nella notte dei tempi. Sembra però che sei o sette secoli fa sia nata a Firenze l’usanza beffarda di dare convegno, il primo aprile, ai creduloni della città allettandoli con la speranza di poter acquistare pesce a buon mercato. Accorrevano i fiorentini desiderosi di risparmiare comprando cibi sani e prelibati, ma al posto del pesce fresco e guizzante trovavano su una bancarella, in bella vista, un solo pesce, di grosse dimensioni, in effigie. Da qui, l’ usanza, del ” pesce d’ aprile” .

Esiste anche una seconda versione, non si sa se più o meno valida della prima. bisogna risalire ad un decreto pontificio che proibiva di mangiare pesce il primo aprile a ricordo del miracolo della spina in Aquileia (al tempo del patriarca Bertrando) per cui parlare di pesce quel giorno era un nonsenso. da allora la tradizione si diffuse, non solo in tutta Italia ma in molti paesi europei giorno della ” corda del vento” ,del ”lievito per salcicce” , della ”neve disseccata” , del ”rasoio per tosare le uova” , della ”pietra che affila i capelli” : con queste simpatiche definizioni portoghesi, francesi, tedeschi, belgi e cittadini della repubblica di Andorra non mancano di divertirsi il primo aprile, alle spalle dei creduloni.
Burle ce ne sono state tante, in tutti i tempi. A Roma nel 1948, durante la campagna elettorale, gli appartenenti al PSI e al PCI vennero invitati a presentarsi nelle sedi dei loro partiti per ritirare gratuitamente, tutte le opere di Marx. d’ altro canto i simpatizzanti DC vennero convocati per assistere ad un comizio chiarificatore fra Vanoni e monsignor Cippico.

Tra gli scherzi di aprile piu’ famosi, quella di del regista Orson Welles che realizzò un programma radiofonico con la radiocronaca dello sbarco dei marziani, o quello ideato dalla BBC che spiegava come da alcuni alberi del Canton Ticino nascessero gli spaghetti.”

Twitter
Facebook
Google+
http://www.larticolonline.it/pesce-d-aprile/

Inserisci un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *