Pages Menu
TwitterFacebook
Categorie

Postato by on 14 Feb, 2017 in Bar dello Sport, Prima Pagina | 0 Commenti

Real Madrid Napoli. Andiamo a scrivere la storia

Real Madrid Napoli. Andiamo a scrivere la storia

Real Madrid Napoli. Andiamo a scrivere la storia

Di Alfonso Mauriello 

 

Quella di mercoledì è solo una partita, certo. Una partita di calcio. Chi è abituato a vincere ci giudica provinciali. Troppo entusiasmo, troppe speranze. In fondo Il Real ha giocato spesso con squadre italiane, 18 con la Juve, 15 con Milan e Inter e 10 con la Roma. L’unico precedente con il Napoli invece risale alle 2 partite di 30 anni fa. E’ il solito loro modo di farci pensare che siamo li per caso. Sempre per caso. Da 7 anni di fila in Europa per caso, terza partecipazione alla Champions, per puro caso. Bilanci virtuosi e società solida per caso. E mentre le loro pluridecorate società fanno gli occhi a mandorla per non fallire, mentre i loro campioni sono emigrati gradualmente verso altri lidi, devono guardare questa intrusa crescere con i bilanci in ordine che cede i pezzi pregiati solo se pagati oro, solo per far crescere ancor più la rosa. Cercano di capire gli Hamsik che scelgono a vita Napoli, i Mertens che rifiutano offerte plurimilionarie dalla Cina, i Reina che si decurtano lo stipendio di 2 milioni per venire a Napoli, gli allenatori di provincia insegnare calcio all’Europa. E’ dura da mandare giù, lo so. Sono finiti i tempi che con un assegno si risolveva tutto, e sono finiti anche i soldi dubbi per coprire quegli assegni. Perchè la verità è che noi mercoledì scendiamo in campo al Bernabeu non per caso, ma perchè ci tocca. Perchè ce lo siamo guadagnati. Perchè è quello il nostro posto. Senza santi in paradiso, senza sceicchi o magnati cinesi, senza manovre di palazzo. Una normale società che rappresenta un’immensa città, che non ha mai perso la speranza, che non si è mai arresa, che dominata e depredata è risorta sempre. Da sola. E’ la storia che ce lo dice. Si lo so, è solo una partita di calcio. Lo erano anche Argentina – Inghilterra dell’86, anche Germania Ovest – Germania Est del 74 o Italia – Brasile dell’82. Tutte partite di calcio, ma che fanno parte della Storia. Quella Storia con la S maiuscola che stiamo andando a scrivere noi Napoletani.
Stiamo arrivando.

Twitter
Facebook
Google+
http://www.larticolonline.it/real-madrid-napoli-scrivere-la-storia/

Inserisci un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *