Pages Menu
TwitterFacebook
Categorie

Postato by on 27 Ago, 2017 in Bar dello Sport, Prima Pagina | 0 Commenti

Rocambolesco pari delle Vespe ad Andria

Rocambolesco pari delle Vespe ad Andria

Rocambolesco pari delle Vespe ad Andria. Ma va bene così.

Di Jacopo Petruccione

I gialloblè del duo Caserta-Ferrara sfiorano il colpaccio in inferiorità numerica, ma vengono ripresi, a due minuti dal 90’ da Minicucci.
Prima di fischiare l’inizio del match viene osservato un minuto di silenzio in onore di tutte le vittime del terremoto che ha colpito l’isola d’ Ischia.
Lo Stabia sceglie Zanotti tra i pali e rinuncia dal primo minuto ad Atanasov (oltre a Cancellotti e agli “epurati” Sandomenico e Zilbert), che parte dalla panchina, pertanto il duo di centrali è composto da Morero e Redolfi, supportati da Crialese e Nava.
Centrocampo formato dal trio formato da Viola, Mastalli e Capece, mentre l’attacco vede gli esterni Berardi e Lisi con Paponi centrale d’attacco.
L’inizio non è dei migliori, con l’Andria che subito passa in vantaggio al 9’ con Scaringella, sfruttando un’indecisione di Capece.
Gli stabiesi non si abbattono e vanno alla ricerca del pareggio, che arriva grazie ad un penalty trasformato da Paponi, su atterramento di Piccinni su Berardi.
L’Andria ci prova ma, al 40’, arriva il vantaggio degli ospiti, ancora grazie al suo attaccante, che sigla la doppietta personale, trovando con un pallonetto un Maurantonio impreparato.
Si termina il primo tempo con il risultato di 1-2.
La ripresa viene subito segnata dalla voglia dell’Andria di agguantare il pareggio e lo raggiungono, per una distrazione difensiva di Nava che permette a Barisic di portare il risultato sul 2-2.
L’episodio che poteva compromettere la gara per i ragazzi di Caserta avviene al 18’, quando Viola vede sventolare verso di lui il cartellino rosso, per un gomito alto in difesa del pallone: gialloblè in 10.
Mister Caserta inserisce quindi Atanasov e Matute, confidando nell’esperienza dei due ma arriva ancor di più.
E’ Mastalli a riportare le vespe in vantaggio, sfruttando, con un diagonale preciso, un assist proprio di Matute.
Gli Stabiesi, seguiti da circa 30 tifosi, sopperiscono all’inferiorità numerica ma resistono fino a due minuti dalla fine.
Infatti, il pugliese Minicucci trova il c.d. “gol della domenica”, con un tiro a giro che si infila nell’angolino sinistro della porta difesa da Zanotti.
Finisce, quindi, con un rocambolesco 3-3 che riporta più note positive che negative per i gialloblè, considerando che la squadra è ancora in fase di definizione, con qualche uscita di chi ha chiesto di esser ceduto e possibili entrate in arrivo.

Twitter
Facebook
Google+
http://www.larticolonline.it/rocambolesco-pari-delle-vespe/

Inserisci un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *