Pages Menu
TwitterFacebook
Categorie

Postato by on 18 Giu, 2016 in Quarta pagina | 0 Commenti

SCALA (SI-SEL), AL PASCALE L’ULTIMO CASO DI UNA SANITA’ SENZA LOGICA IN CAMPANIA

SCALA (SI-SEL), AL PASCALE L’ULTIMO CASO DI UNA SANITA’ SENZA LOGICA IN CAMPANIA

SCALA (SI-SEL), AL PASCALE L’ULTIMO CASO DI UNA SANITA’ SENZA LOGICA IN CAMPANIA

“La sanità in Regione Campania è al collasso e il governatore De Luca pensa di poter risolvere tutto con espedienti ridicoli come nel caso del Cardarelli, in cui le barelle sono sparite giusto il tempo della sua visita ai reparti. Servirebbe una strategia chiara, scelte radicali quanto autorevoli, anche per interloquire in maniera credibile con il Governo per una giusta ripartizione dei fondi. Invece da un anno assistiamo a una litania di promesse che puntualmente non vengono mantenute. Le parole di De Luca continuano a nascondere la totale assenza di azioni e soluzioni per i cittadini”.

Lo ha dichiarato il coordinatore regionale di SEL, Tonino Scala.

“L’ultimo caso di gestione incomprensibile della Sanità in Campania -ha spiegato – l’ho conosciuto ieri da utente dell’Ospedale Pascale: da giorni gli infermieri del presidio oncologico protestano perché la Direzione ha deciso di assumere nuovo personale, esterno e senza formazione specifica, piuttosto che stabilizzare con contratto a tempo indeterminato quanti da anni lavorano come infermieri precari, che al Pascale sono la maggioranza, come tra l’altro previsto da una legge regionale”.

“Quale è la logica di una simile decisione, che certamente non migliora la qualità del servizio per i cittadini? Spero – ha concluso Scala – che quanto prima ci sia una marcia indietro della Direzione e si dia con l’assunzione a tempo indeterminato il giusto riconoscimento a professionisti seri e preparati come gli infermieri del Pascale”.

Twitter
Facebook
Google+
http://www.larticolonline.it/scala-si-sel-al-pascale-lultimo-caso-sanita-senza-logica-campania/

Inserisci un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *