Pages Menu
TwitterFacebook
Categorie

Postato by on 23 Nov, 2015 in Qui Castellammare | 0 Commenti

Siamo la città nasce l’associazione

Siamo la città nasce l’associazione

 

Da gruppo su Facebook ad associazione nasce a Castellammare “SìAMOlaCittà”.

Cittadini in campo per dare la riscossa alla città bella ma addormentata. Sprofondata in un letargo civile e politico. Uscire dalla rassegnazione e mettere in campo iniziative concrete e azioni positive e’ il filo conduttore che ha spinto il gruppo facebook a diventare un’associazione. Post dopo post in rete un gruppo di cittadini ha iniziato a ragionare sul cosa fare di concreto per la città di Castellammare provando a cambiare la qualità della vita partendo dal basso. ”L’Associazione ‘SìAMOlaCittà’ è stata formata da persone che vogliono reagire allo stato depressivo di Castellammare, opporsi all’incuria e all’abbandono delle risorse cittadine, contrastare la perdita dei valori di civiltà e di solidarietà della nostra Comunità locale.  In sintonia con quanto già espresso in questo Gruppo, l’Associazione ‘SìAMOlaCittà’ si propone di superare la fase delle lamentazioni, delle proteste e della rassegnazione per aprire una nuova prospettiva di iniziative concrete e di azioni positive per il cambiamento di cui tanti Cittadini Stabiesi avvertono la necessità. Siamo preoccupati per il perdurare e l’aggravarsi di una crisi locale che non è solo economica, ma anche di socialità e di civismo. E sappiamo che all’origine di tanti problemi cittadini c’è la mancanza di lavoro, la precarietà economica, il disagio di un elevato numero di famiglie, la mancanza di prospettive e di opportunità per i giovani. Siamo ben consapevoli del fatto che, la crisi locale è anche un effetto di una più ampia crisi nazionale, che all’Italia manca un Progetto per il Sud e che a Castellammare manca un Progetto per la Città. Ma, più che aspettare ciò che il Governo e le Amministazioni locali e regionali faranno o non faranno, riteniamo utile interrogarci su cosa possiamo fare noi cittadini, qui ed ora.
Il nostro intento è cambiare la qualità della vita nella nostra Comunità partendo dal basso, dalle persone, dal nostro modo di essere cittadini. Vogliamo provare a trasformare malcontento, sfiducia e rassegnazione in volontà e forza di cambiamento, facendo leva su un sentimento che accomuna gli stabiesi perbene, ‘l’amore per la propria città’, un sentimento che già si esprime nelle numerose iniziative di volontariato civico, sociale e culturale attive sul territorio. La nostra idea è di dare più forza alla parte sana della Città, farla contare di più e metterla in condizioni di esprimersi coralmente per far sentire e dare peso alla propria voce. Il compito che ci assumiamo è quello di sostenere ed incoraggiare questa parte sana, le associazioni già attive e le persone di buona volontà, sollecitandole a connettersi in una rete, un coordinamento permanente tra scuola, associazioni culturali ed artistiche, comunità parrocchiali, associazioni di volontariato, dando vita ad una rete di soggetti autonomi, ma capaci di proporsi unitariamente come guida e protagonista della Comunità cittadina. Riteniamo, inoltre, che la Città di Castellammare, per la sua posizione e per le sue dotazioni naturali abbia un enorme potenziale di sviluppo turistico, ma siamo consapevoli del fatto che il presupposto per riaprire una prospettiva di città turistica è fare di Castellammare una città ‘vivibile’.  In tanti sperimentiamo quotidianamente un grave stato di disordine urbano, il livello di degrado delle nostre strade, la sporcizia dei marciapiedi, il caos e l’inquinamento del traffico, il vandalismo di certi comportamenti che danno la sensazione di vivere in un luogo senza regole, senza rispetto per le persone e le cose; ebbene noi intendiamo partire proprio da questi disagi di tutti i giorni e porre tali problematiche al centro dell’attenzione dei cittadini e dell’Amministrazione locale per individuare le soluzioni possibili. Lo faremo promuovendo incontri pubblici su questi temi e attraverso petizioni alle Autorità competenti. Chiediamo a tutti i Cittadini che amano questa Città di non cedere alla rassegnazione e alla sfiducia, di condividere questo programma e di partecipare attivamente, ciascuno secondo le proprie possibilità e competenze, a questo nostro impegno per il bene comune”.

Twitter
Facebook
Google+
http://www.larticolonline.it/siamo-la-citta-nasce-lassociazione/

Inserisci un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *