Pages Menu
TwitterFacebook
Categorie

Postato by on 12 Dic, 2015 in Qui Castellammare | 0 Commenti

Stabia che fatica

Stabia che fatica

Di Jacopo Petruccione

Una JuveStabia a due facce passa 2-1 in quel di Rieti in rimonta.

Vespe che si presentano con lo stesso modulo del derby di sabato scorso, con Arcidiacono alle spalle di Nicastro e Gomez.
L’allenatore Zavettieri ripropone lo stesso quartetto difensivo, preferendo ancora Romeo a Cancellotti, reduce da un infortunio.
A centrocampo Obodo con Favasuli (capitano) e De Risio.
Partenza in salita, con una Lupa alla ricerca del gol con veemenza, trascinata da giocate interessanti dell’ex Milan Strasser.
Ed è proprio quest’ultimo al 12′ a sorprendere un impreparato per l’occasione Polito con un tiro dai 25 metri che si insacca sotto la traversa.
Lupa in vantaggio e vespe che si trovano costrette a rincorrere.
Ci prova Gomez, grazie ad una ripartenza di Favasuli, ma il pallone finisce a lato.
Chi si aspetta però una reazione rabbiosa della squadra di Castellammare rimane deluso.
È sempre la Lupa a farsi pericolosa, spesso con tiri da fuori area.
È in coda alla prima frazione di gioco alcune interessanti occasioni per i gialloblù.
Ci prova De Risio, con una sforbiciata su calcio d’angolo di Contessa.
Poi Nicastro con tiro deviato in calcio d’angolo, ma non va.
Due minuti di recupero portano le squadre negli spogliatoi, con una JuveStabia in difficoltà ed assente dal campo.
Il secondo tempo la reazione stabiese parte dalla panchina.
Prima con l’inserimento immediato di Cancellotti e poi, al 59′, con Bombagi, in luogo rispettivamente di De Risio e Favasuli.
Le vespe prendono possesso del campo con un Obodo che pian piano prende le misure a Strasser, imponendo il proprio gioco.
Al 67′ Zavettieri rischia tutto inserendo Celin al posto di Romeo, riportando così Cancellotti terzino e spostando largo Nicastro.
Ma è da un tiro fuori area del trequartista sardo che nasce il gol del pareggio.
Il portiere laziale riesce a deviare sui piedi proprio del subentrato Celin-Padovani che fornisce l’assist comodo al centro all’indisturbato Nicastro.
1-1 e venti minuti a disposizione per compiere il ribaltone.
La partita continua su ritmi alternati, complice la stanchezza ed un crescente nervosismo tra le sue squadre che porta il direttore di gara a ricorrere a molte ammonizioni.
Quando sembra tutto avviarsi all’ennesimo pareggio ecco che le vespe passano, ad un minuto dalla fine.
Calcio di punizione dalla trequarti di Contessa e colpo di testa perfetto di Nicastro che prontamente va a festeggiare sotto il settore ospiti dei circa 100 tifosi provenienti da Castellammare.
La rimonta è fatta.
Vittoria importantissima della squadra di Mister Zavettieri.
A quest’ultimo il merito di aver azzeccato tutti i cambi, di averci creduto fino alla fine.
Una ventata di morale che serve a tutte le componenti per allontanare la negatività di una settimana da dimenticare.
Ripartire da Rieti per svoltare definitivamente.

Twitter
Facebook
Google+
http://www.larticolonline.it/stabia-che-fatica/

Inserisci un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *