Pages Menu
TwitterFacebook
Categorie

Postato by on 2 Apr, 2016 in Bar dello Sport, Prima Pagina | 0 Commenti

Un pari noioso ma utile

Un pari noioso ma utile

Un pari noioso ma utile.

Di Jacopo Petruccione

Buon punto delle vespe ad Andria contro la Fidelis.

La Juve Stabia, sul campo della Fidelis Andria, raccoglie un buon pareggio in chiave salvezza.
Mr Zavettieri oggi opta per un insolito 3-5-2, rinunciando dal 1′ ai vari Carillo, Maiorano, Lisi e Diop, che partono dalla panchina.
Confermato Russo tra i pali, il trio difensivo è formato da Romeo, Polak e Liotti.
Centrocampo con Izzillo, Obodo e Favasuli, che torna dal primo minuto dopo l’infortunio, con le corsie laterali presiedute da Contessa e Cancellotti.
Nicastro e Del Sante in avanti.
La gara comincia come finirà, ovvero con ritmi bassissimi derivante, come dichiarerà nel post partita il tecnico pugliese, dall’importanza della posta in palio.
La prima occasione è per i pugliesi con un lancio lungo di Cortellini per la testa di De Vena, che risulterà troppo debole.
I pugliesi sono pericolosi nuovamente al 20’ con un calcio di punizione battuto da Strambelli.
Ma la Juve Stabia non tarda a rispondere con Nicastro che tira da fuori area e la palla termina di poco a lato.
Termina un primo tempo senza sussulti.
Anche la ripresa inizia con ritmi lenti.
Le Vespe ci provano al 59′ con Cancellotti, il suo diagonale termina fuori di pochissimo.
Negli ultimi venti minuti i gialloble resistono in 10 a causa dell’espulsione, a nostro avviso eccessiva, nei confronti di Obodo, per un fallo in netto ritardo.
L’Andria cerca la vittoria timidamente ancora con Cortellini, Ma Russo è bravo a dir di no.
Neanche il finale di gara riserva qualche sussulto degno di nota.
Posta in palio divisa tra le due compagini, e gli uomini di Zavettieri tornano con un buon risultato da terra pugliese.

Twitter
Facebook
Google+
http://www.larticolonline.it/un-pari-noioso-utile/

Inserisci un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *