Pages Menu
TwitterFacebook
Categorie

Postato by on 19 Dic, 2015 in Prima Pagina, Qui Castellammare | 0 Commenti

Un passo avanti.La città vuole la sua villa

Un passo avanti.La città vuole la sua villa

Un passo avanti è questo il pensiero comune che accompagna i cittadini stabiesi rispetto all’apertura del tratto della Villa Comunale di Castellammare di Stabia. Un passo avanti che fa sperare ma non basta . Entro il 30 Novembre , infatti , alla città doveva essere riconsegnato il cantiere. L’Odissea dei lavori in Villa Comunale è storia nota in città . Due ditte, mesi di polemiche, operai subentrati ad altri operai, atti in tribunale, comitati civici, una grande e partecipata manifestazione in agosto, il calo di gradimento di un’amministrazione comunale agli sgoccioli. “Sulla villa comunale – commentano  alcuni cittadini – è caduta più di ogni altra azione politica la credibilità dell’amministrazione comunale”. E’ sul luogo del cuore degli stabiesi chiuso in primavera completamente che in gran parte è venuta meno la connessione tra Palazzo Farnese e la città. Finita la passerella di ieri dove in tanti si sono accalcati a percorrere il tratto dal Miramare  alla Cassarmonica la Villa comunale è di nuovo degli stabiesi che commentano , parlano tra di loro, guardano oltre le grate sperando che presto si possa camminare lungo l’altro tratto quello più vicino al mare.  Già da giovedi, mentre gli operai si apprestavano a liberare l’area, i cittadini hanno invaso quel tratto come a riappropriarsi di qualcosa di proprio. In rete già si susseguono gli appelli per rispettare le aiuole che delimitano l’ingresso all’area . Il gruppo Fontana del Vogare infatti  “al fine di sensibilizzare il rispetto e la cura dello spazio pubblico, si impegnerà volontariamente ad adottare moralmente le siepi nei pressi della medesima. Rimuovendo gli eventuali oggetti accidentalmente pervenuti”.

villa2cmarelarticolonline

Twitter
Facebook
Google+
http://www.larticolonline.it/un-passo-avanti-la-citta-vuole-la-sua-villa/

Inserisci un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *